Richiesta di Accesso agli Atti

Servizio attivo

La richiesta di accesso agli atti, e/o documenti amministrativi, è lo strumento attraverso il quale si esercita il diritto degli interessati a prendere visione, ed eventualmente ottenere copia, dei documenti amministrativi.

A chi è rivolto

A tutti i cittadini che vogliono accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni.

Descrizione

L’Art.22 L.241/90 definisce per «diritto di accesso», il diritto degli interessati di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi.

Per «interessati» si intendono tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso.

Per «controinteressati» si intendono tutti i soggetti, individuati o facilmente individuabili in base alla natura del documento richiesto, che dall'esercizio dell'accesso vedrebbero compromesso il loro diritto alla riservatezza;

E’ un «documento amministrativo» ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una pubblica amministrazione e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale;

La «pubblica amministrazione» sono tutti i soggetti di diritto pubblico e i soggetti di diritto privato limitatamente alla loro attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o comunitario.

L’accesso ai documenti amministrativi, attese le sue rilevanti finalità di pubblico interesse, costituisce principio generale dell’attività amministrativa al fine di favorire la partecipazione e di assicurarne l’imparzialità e la trasparenza.

Tutti i documenti amministrativi sono accessibili, ad eccezione di quelli indicati all'articolo 24, commi 1, 2, 3, 5 e 6 e dal regolamento comunale. Non sono altresì accessibili le informazioni in possesso di una pubblica amministrazione che non abbiano forma di documento amministrativo, salvo quanto previsto dal decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, in materia di accesso a dati personali da parte della persona cui i dati si riferiscono.

Il diritto di accesso si esercita mediante esame ed estrazione di copia dei documenti amministrativi, nei modi e con i limiti indicati dalla presente legge. L'esame dei documenti è gratuito. Il rilascio di copia è subordinato soltanto al rimborso del costo di riproduzione, salve le disposizioni vigenti in materia di bollo, nonché i diritti di ricerca e di visura.

La richiesta di accesso ai documenti deve essere motivata. Essa deve essere rivolta all'amministrazione mediante modulo che ha formato il documento o che lo detiene stabilmente. 

Come fare

Come presentare un'istanza di accesso agli atti:

  • Procedure online

L'istanza di accesso agli atti può essere presentata in forma telematica tramite il portale "sportello unificato valletrompia"

  • A mezzo posta elettronica

La richiesta deve essere effettuata con l'invio dell'apposito modello, opportunamente compilato, firmato con firma autografa e corredato da documento di riconoscimento a mezzo posta all'indirizzo: raffaella.savoldi@comune.collebeato.bs.it oppure firmato digitalmente a info@comune.collebeato.bs.it

Alla richiesta deve essere allegata l'attestazione di pagamento.

  • A mezzo PEC

La richiesta deve essere effettuata con l'invio dell'apposito modello, opportunamente compilato,  firmato e corredato da documento di riconoscimento  all'indirizzo PEC: protocollo@pec.comune.collebeato.bs.it

Alla richiesta deve essere allegata l'attestazione di pagamento

  • Presso il Municipio in versione Cartacea

La richiesta deve essere presentata compilata, firmata e corredata di tutta la documentazione presso il comune, nei giorni di apertura al pubblico dell'Ufficio Protocollo.
L'ufficio è a disposizione all'indirizzo e-mail raffaella.savoldi@comune.collebeato.bs.it oppure ai numeri 030.2511120 int.6 o 334.1007352

Cosa serve

  • Per procedura online: SPID (Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale), Carta identità elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • indirizzo email tradizionale e PEC

Cosa si ottiene

Presa visione con possibilità di chiedere in forma semplice o in copia conforme. Alternativamente, è possibile chiedere scansione dei documenti.

Tempi e scadenze

Entro il termine di 30 giorni l’ente deve fornire la documentazione richiesta qualora accessibile. Decorso inutilmente detto termine, la richiesta si intende respinta e trova applicazione l’art. 25 comma 4. (Legge n. 241/1990).

 

Costi

i diritti di segreteria saranno da versare a favore della tesoreria comunale IBAN: IT 88 I 05696 54370 000007000X77 ammontano a:
- pratiche digitali dal 2014 a oggi euro 10,00
- pratiche successive al 2010 euro 25,00
- pratiche precedenti al 2010 euro 40,00

La causale dovrà riportare :  "diritti di segreteria accesso agli atti nominativo richiedente".

Accedi al servizio

Puoi accedere al servizio Richiesta di Accesso agli Atti direttamente online tramite identità digitale.

Vincoli

Il diritto di accesso e di informazione può essere esercitato da tutti i soggetti (cittadini, associazioni, imprese, ecc..) che dimostrino di avere un "interesse giuridicamente rilevante" nei confronti dell'atto oggetto del diritto di accesso su atti, documenti e procedure che lo riguardano.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Documenti

Contatti

Settore Urbanistica-Edilizia Privata-SUAP

Municipio di Collebeato, Via San Francesco d'Assisi, 1, Collebeato, Brescia, Lombardia, 25060, Italia

Telefono: 030.2511120 int. 6
Cellulare: 334.1007352
Email: raffaella.savoldi@comune.collebeato.bs.it
PEC: protocollo@pec.comune.collebeato.bs.it
Municipio di Collebeato

Pagina aggiornata il 16/11/2023